«

»

feb
22

Incontro del Santo Padre Francesco con S.S. Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Russia – 12 Febbraio 2016

160212 Incontro Papa Francesco, S.S. KirillIl poeta russo Ivanov coniò per primo la metafora del respirare con due polmoni. Per lui, che era di origine ortodossa, significava recuperare la tradizione latina e la comunione con Roma; per noi, nello stesso Spirito, comporta invece l’accogliere a nostra volta la ricchezza dell’Oriente cristiano. Così il Papa Giovanni Paolo II si è espresso a riguardo, nel Discorso ai partecipanti al Simposio internazionale su “Ivanov e la cultura del suo tempo”, tenuto il 28 maggio 1983 (http://www.gliscritti.it/approf/2005/papers/ivanov.html):

 

La divisione storica delle Chiese è una ferita sempre aperta. Confessando, nella basilica di San Pietro di Roma, il 17 marzo 1926, il Credo cattolico, Ivanov aveva coscienza, come scrisse a Charles du Bos, di ‘sentirmi per la prima volta ortodosso nella pienezza dell’accezione di questa parola, in pieno possesso del tesoro sacro, che era mio dal battesimo, e il cui godimento non era stato da anni libero da un sentimento di malessere, divenuto a poco a poco sofferenza, per essere staccato dall’altra metà di questo tesoro vivo di santità e di grazia, e di respirare, per così dire, come un tisico, che con un solo polmone’ (V.Ivanov, Lettre à Charles Du Bos, 1930, dans V.Ivanov et M.Gerschenson, Correspondance d’un coin à l’autre, Lausanne, Ed. L’âge d’homme, 1979, p. 90). È la stessa cosa che dicevo anch’io a Parigi ai rappresentanti delle comunità cristiane non cattoliche, il 31 maggio 1980, ricordando la mia visita fraterna al Patriarcato ecumenico di Costantinopoli: ‘Non si può respirare come cristiani, direi di più, come cattolici, con un solo polmone; bisogna aver due polmoni, cioè quello orientale e quello occidentale’ “ (Giovanni Paolo II, Allocutio Lutetiae Parisiorum ad Christianos fratres a Sede Apostolica seiunctos habita, 31 maggio 1980: AAS 72 [1980] 704).

Il 12 Febbraio 2016 la “malattia” ha ricevuto la prima vera cura con l’incontro tra Papa Francesco e S.S.Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Russia!… Un incontro avvenuto nel più improbabile – fino a poco tempo fa – dei luoghi: a Cuba, all’Aeroporto Internazionale “José Martí” di La Habana!… Maestoso ed incomprensibile disegno di Dio per noi!… Come cristiano sono felice per questo evento “controcorrente”!… :-)   Tra mille disperate divisioni…, un evento storico che finalmente unisce!… :-)   Dio è con noi!… :-)   E sono ancor più felice per ciò che si legge nella Dichiarazione Congiunta firmata dai due Vescovi!… :-)   A loro la parola, quindi, esortando tutti vivamente a strappare un quarto d’ora dalle frenetiche corse quotidiane per dedicarlo a questa costruttiva, luminosa lettura:

https://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2016/february/documents/papa-francesco_20160212_dichiarazione-comune-kirill.html

Evviva la Santissima Madre di Dio, la Vergine Maria!… :-)

Franco

Per maggiori informazioni sul “grande scisma”: http://it.cathopedia.org/wiki/Grande_scisma