«

»

feb
01

II Domenica del Tempo Ordinario – 17 Gennaio 2016

160117 GMMR2016Gesù opera a Cana di Galilea il primo miracolo (o “segno”): cambia l’acqua in vino. È gioia per quegli sposi e anche per noi motivo per stimare il Matrimonio cristiano, l’unione dell’uomo e della donna elevata a Sacramento, nonostante le difficoltà del momento attuale a testimoniarlo. – Oggi si celebra la 102ma Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato.

 

 

Commento:

http://www.la-domenica.it/ii-domenica-del-tempo-ordinario/

Prima Lettura:

Israele è paragonato ad una sposa, alla quale Dio non rinnega mai il suo amore.

dal Libro del Profeta Isaìa (62,1-5) – http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PO8.HTM

Seconda Lettura:

La Chiesa generata dallo Spirito Santo è una umanità unificata, nella quale ciascuno ha un compito e un carisma in vista del bene comune.

dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corìnzi (12,4-11) – http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PXP.HTM

Dio ci ha chiamati mediante il Vangelo, per entrare in possesso della gloria del Signore nostro Gesù Cristo.

Vangelo:

Il segno compiuto da Gesù a Cana di Galilea è una rivelazione messianica. L’acqua per le abluzioni rituali è trasformata in vino. L’antica Legge (l’acqua) cede il posto alla Nuova Alleanza (il vino).

dal Vangelo secondo Giovanni (2,1-11) – http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PVM.HTM

——

Cari amici,

approfondendo le Letture che la Chiesa ci propone oggi, sono venuto a conoscenza di una cosa che ignoravo: l’antica tradizione liturgica leggeva in unità le tre manifestazioni o “epifanie” di Gesù: quella ai Magi, poi nel Battesimo presso il Giordano ed infine a Cana. E’ proprio vero che non si finisce mai di imparare!… :-)   È dolce per me ricordare che il mio nonno materno, nonno Ortensio, chiamava l’Epifania la “prima Pasqua dell’anno”; beh…, non so bene cosa intendesse in cuor suo, ma se per “Pasqua” intendeva un “passaggio importante”, allora forse aveva ragione: questi, infatti, sono tre passaggi importanti… :-)

La mia attenzione però, in questa domenica, si ferma sulla Seconda Lettura: San Paolo descrive in modo mirabile l’azione dello Spirito Santo su di noi, sia come singoli che come Chiesa, come Comunità dei Credenti in Cristo!… “… vi sono diversi carismi, ma uno solo è lo Spirito; vi sono diversi ministeri, ma uno solo è il Signore; vi sono diverse attività, ma uno solo è Dio, che opera tutto in tutti.” (1 Corìnzi 12,4-6). Quante volte abbiamo visto persone più brave di noi in qualcosa, o più capaci di noi con qualcuno, o, magari, con più Fede di noi?… Ma a tutti lo Spirito Santo dona un Carisma e di questo occorre essere tutti consci, per mettere questi Carismi a frutto per il bene nostro e di tutta la Chiesa!… Questo è un punto fondamentale!… Attenzione!…: non c’è nessuno che può dire “non mi è stato dato nulla”!…

Quando penso a questa vera e propria Rivelazione espressa da San Paolo, l’immagine che si forma nella mia mente è quella di una grande orchestra, dove ognuno, dopo aver coltivato il proprio talento musicale, dà il proprio contributo, suonando il proprio strumento, all’esecuzione di un brano. Lo studio e l’applicazione ha portato quei musicisti a far emergere i loro talenti ed a farli fruttare fino al punto di poter entrare a far parte di quella grande orchestra; possono certamente suonare il loro strumento da soli, ma anche, e molto meglio!…, se lo fanno invece con tutti gli altri musicisti!… e chi può dire chi è più importante tra loro?… che forse il pianoforte può dirsi più importante del triangolo ed altrettanto per chi li suona?…

No!… Nell’Orchestra di Dio ognuno di noi è chiamato a coltivare il proprio talento ed a usarlo per il bene proprio e della Chiesa!… Se qualcuno non riconosce (“sotterra”) il proprio talento commette un peccato gravissimo contro lo Spirito Santo!… ed ai brani eseguiti dall’Orchestra di Dio mancherà sempre qualcosa!… e quel qualcosa che manca è la radice di ogni male!… ed ecco trasformata la nostra terra da anticamera del Paradiso a quella dell’inferno!…

Signore, ti prego!…, per intercessione della nostra Mamma Celeste, aiutaci a riconoscere e ad usare i nostri talenti per la nostra stessa salvezza e per la Tua Chiesa!… aiutaci a non peccare contro lo Spirito Santo!…

Franco