«

»

nov
02

Gesù prendimi per mano!… – 8 Ottobre 2014

Gesù prendimi per mano!... - 2014Cari amici, come ogni anno, in occasione dell’anniversario di questa nostra piccola ed aperta “comunità” (quest’anno l’ottavo, ed il terzo su internet), scrivo per me, e per chi vorrà leggere, una lettera aperta; è l’occasione per mettere una piccola “boa” nel cammino di Fede che percorro con voi, con quello che è diventato, di fatto, un piccolo diario di viaggio spirituale. Infatti, dare una continuità a questo “impegno”, è diventato sempre più il mio modo di pregare e di approfondire la Parola di Dio.

 

 

Scrivere significa innanzitutto fermarsi nel silenzio della mia stanza – anche se a volte, soprattutto durante l’estate, non è facile… – invocare lo Spirito Santo, soprattutto con la preghiera “Vieni Santo Spirito” che consiglio a tutti, leggere le letture proposte nei giorni festivi o le richieste di preghiere che ogni tanto arrivano alla nostra mailbox, lasciarsi guidare dall’ “ispirazione” invocata allo Spirito Santo – così come ognuno di noi può fare!… – cercare riferimenti e conferme nei testi sacri e nelle vite dei Santi e poi, alla fine, solo alla fine!…, scrivere qualcosa che normalmente viene giù abbastanza di getto….

Come potete facilmente vedere dal “ritardo” che porto nel seguire la liturgia della Chiesa e le altre cose delle quali cerco di occuparmi (ad esempio, scrivo oggi una cosa che riguarda l’8 Ottobre…), perseverare nella scrittura di questo piccolo diario, con le incombenze e le responsabilità che una famiglia ed un lavoro comporta…, non è proprio facile, e vi confesso che qualche volta (non molte, in realtà) ho pensato che forse era giunto il momento di chiudere questa esperienza, ma poi, quello che mi dà questo silenzio e questa meditazione è così “attraente” che non è possibile, almeno per ora, che questo avvenga: accetterò il “ritardo” che mi aiuta anche a ricordare i miei limiti e i miei difetti….

Ecco, i miei difetti…. Quando si approfondisce la Parola di Dio è inevitabile riuscire a vedere con maggiore nitidezza i propri difetti: quante volte ho “predicato” bene e “razzolato” male?… quante volte, proprio per questo mio “impegno”, pur nella volontà di non insegnare niente a nessuno, ho dato maggior scandalo quando mi sono arrabbiato o, peggio, quando ho peccato contro qualcuno?… Questo è forse il rischio maggiore, perché ad ognuno di noi è affidato anche il nostro prossimo!… Tra chi legge, chi mi conosce perdoni dunque di cuore i miei errori ed anzi, me li faccia notare!… in modo che possa correggere il mio comportamento più facilmente!…

In tutto questo, si fa sempre più strada dentro di me la volontà di lasciarmi prendere per mano da Gesù per condurmi dove vuole Lui; per questo ho iniziato ad essere più attento alle cose che mi accadono, non pensando più che siano frutto solo di casualità…: ogni cosa che mi accade, ogni persona che incontro, ogni parola che ascolto, ogni cosa che mi viene data, …, può essere una mano che Dio mi tende per la mia salvezza e guardando così la mia vita, sotto la luce del Vangelo e del magistero della Chiesa, mi sento sempre più immerso nel disegno di salvezza che il Signore ha per ognuno di noi!…

Voglio essere un bambino, Gesù!… voglio essere proprio come un bambino e voglio che la mia manina sia nella tua per condurmi là dove tu vuoi, perché io, pur essendo fatto a tua immagine e somiglianza, e con tutta la mia intelligenza!…, non so cosa sia veramente bene per me. Tu, invece, lo sai, ed è per questo che desidero seguire la tua guida, fidandomi di te come un bambino che vede nel proprio papà e nella propria mamma tutto ciò di cui può avere bisogno, sentendosi completamente al sicuro!… Eccomi Gesù, prendimi per mano e conducimi dove tu vuoi!… Ti voglio bene!…

Franco